OSPITALITÀ

Una casa aperta ai viaggiatori

Nello spirito della convivialità, CASA PALADIN apre le porte ad appassionati e viaggiatori, in Veneto, Toscana e Lombardia, accogliendo gli enoturisti in tre tenute, che propongono svariate degustazioni, spesso abbinate con prodotti tipici dei territori. Ad Annone Veneto l’ospitalità attraversa tutte le stagioni e coinvolge tanti altri protagonisti del territorio: feste enogastronomiche con produttori locali, eventi con artisti, incontri culturali ed enologici, come le giornate dell’Università del Vino, un progetto per stare insieme e condividere sapori e valori della civiltà del bere. Da questa villa-enoteca è possibile scoprire l’arte arcaica e i vasti silenzi di quel Veneto orientale, alle porte di Venezia, che ammaliò Ernest Hemingway.

A Coccaglio, il neogotico Castello Bonomi svetta sulle colline più meridionali della Franciacorta, dominando un anfiteatro di vigneti che si adagiano sulle falde del Monte Orfano. Pochi chilometri dividono lo splendido Lago d’Iseo dallo château con il suo annesso rustico, che ospita la cantina, l’enoteca e le sue molteplici iniziative: dalle Cantine Aperte al Festival Franciacorta.  Nel cuore incontaminato del Chianti Classico, a Radda in Chianti, la Premiata Fattoria di Castelvecchi racchiude il gioiello storico-culturale di CASA PALADIN: quella cantina millenaria che cela i segreti di una preziosa enologia. Da qui, in pochi passi, varcando le mura del borgo castello, è possibile raggiungere la solitaria Pieve di Santa Maria Novella o il belvedere di Castelvecchi Sunseterrace, dove gustare una “merenda” toscana e il più bel tramonto del Chianti, che accende queste terre tra Firenze e Siena.